Home

Curriculum Vitae

Cos'è

Cosa serve

Video

Contatti

 

 

 menù

Tendinite di Achille  

 

 

Cos’è il tendine di Achille? Sostanzialmente si tratta di un cordone tendineo teso fra il calcagno e il muscolo tricipite della gamba che serve a controllare la flessione plantare del piede. L'infiammazione di questo tendine è abbastanza frequente ed è generalmente dovuta ad un sovraccarico cronico di forze che sottopongono a tanti piccoli stress l’insieme delle fibrille che costituiscono il tendine. La sintomatologia consiste in un dolore che può essere anche accompagnato da un rigonfiamento localizzato verso la parte terminale del tendine, sopra all’inserzione sul calcagno. Di solito il disturbo si riacutizza con il proseguire dello sforzo fisico. Gli esercizi terapeutici che possono aiutare un atleta a guarire devono cercare di aumentare la flessibilità e la forza eccentrica (quella che si esercita durante l'allungamento controllato di un muscolo, p. es. il movimento del quadricipite quando si scendono le scale) per permettere al tendine di rispondere meglio agli stress cui viene sottoposto (V.esercizi sul sito ridulfo.info). E’ importante ricordare che si potranno iniziare gli esercizi solo una volta appurato che non esistano gravi lesioni strutturali del tendine.

La cura medica del tendine può essere fatta con infiltrazioni di glucosata più concentrata (proloterapia) nei casi in cui il danno strutturale è più grave. In questo caso si praticheranno le iniezioni in zona peri tendinea e sull'inserzione al calcagno. Se invece il danno è ad un livello più iniziale ed il dolore è più diffuso a tutto il piede si può usare la neuroproloterapia che ripristina la funzionalità dei nervi sensitivi che possono essere andati incontro a danni per i motivi più vari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

Dr. Giuseppe Ridulfo - Comunicazione all'Ordine dei Medici di Verona n.prot. 1729 del 07.10.2002