• Black Facebook Icon

Proloterapia - Per saperne di più

Aggiornato il: mar 4

Prima di tutto è importante comprendere che la parola "prolo" deriva da proliferazione.




I legamenti sono strutture fortemente robuste e poco elastiche che hanno la funzione di congiungere due ossea formando un’ articolazione. I legamenti possono diventare deboli / lesionati per cui perdono la robustezza originaria per un inefficace guarigione.  Questo è principalmente causato dalla ridotta irrorazione sanguina che arriva ai legamenti e quindi dopo i traumi non guariscono bene. A complicare ulteriormente questa situazione, c’è il fatto che i legamenti sono ricchi di terminazioni nervose per cui quando una persona accusa dolore in quelle zone è perché i legamenti sono deboli, lassi e permettono movimenti anomali delle articolazioni.


I tendini sono strutture anche loro elastiche fibrose che congiungono il muscolo all’osso.

I tendini possono essere indeboliti o lesionati provocando dolore come i legamenti.


In “proloterapia” si utilizza una soluzione di glucosio ( zucchero e acqua) che viene infiltrata direttamente nel legamento o nel tendine che è attaccato all’osso. In questa area debole dopo l’infiltrazione di glucosio si verifica una reazione infiammatoria locale acuta con incremento dell’ irrorazione sanguina e il coinvolgimento dei fattori naturali della riparazione cellulare e quindi si verifica una “autoriparazione”.


La “proloterapia” si è affermata come un trattamento non chirurgico per la ricostruzione dei legamenti e il dolore cronico. La “Proloterapia” è una VERA soluzione del dolore senza chirurgia, senza farmaci ed infine senza riposo o inabilità lavorative.


In che condizioni può essere utile la “Proloterapia”?

Questo trattamento può essere di beneficio in numerosi disturbi dolorosi dell’apparato muscolo-scheletrico che includono artrosi, mal di schiena, dolori al collo, fibromialgia, discopatia del rachide, traumi sportivi, colpo di frusta rachide cervicale, sindrome di tunnel carpale, tendiniti croniche, lesioni parziali dei tendini, legamenti e cartilagini, dischi e ossa degenerati, artrosi e sciatalgia


Quanto tempo ci vorrà per terminare il trattamento?

Il successo del trattamento spesso dipende da diversi fattori individuali in particolare dalla risposta immunitaria durante la auto-guarigione. Alcune persone possono aver bisogno di due o tre trattamenti mentre altri necessitano di più sedute. Mediamente sono necessarie un minimo di 3 infiltrazioni a distanza di 4-6 settimane una dall’altra.


La  “Proloterapia” funziona?

La “Proloterapia” è una terapia che necessita di un’adeguata infiltrazione mirata nelle zone lesionate o deboli. Se questa è eseguita correttamente, la probabilità di successo è eccellente.


In quali situazioni funziona bene la “Proloterapia”?

La “Proloterapia” funziona bene sul tutto l’apparato muscolo-scheletrico ma è mirata a due tipi di tessuti: tendini e legamenti

• Trauma distrattivo  - si tratta di un stiramento muscolo tendineo.

• Trauma distorsivo  - si tratta di uno stiramento di un legamento.


Quando mi può aiutare la proloterapia?

• Rachide Lombosacrale  - Lombosciatalgia e blocco del rachide lombare:  questa patologia è molto comune e la proloterapia  è VERAMENTE efficace come trattamento.


• Ginocchio  - Gonartrosi: questa problematica risponde benissimo alla proloterapia. In alcuni casi dopo 6 mesi si nota la ricostruzione cartilaginea in pazienti con gravi gonartrosi. Ottimi risutati si ottengono nei traumi sportivi del ginocchio in cui si è prodotta instabilità articolare a causa della iperlassità dei legamenti. Trattare legamenti lesi o lassi del ginocchio con la proloterapia è una soluzione non chirurgica che può produrre ottimi risultati.


• Caviglia- Distorsioni della caviglia. Le lesioni croniche della caviglia rispondono bene al trattamento proloterapico. Nei casi in cui l’attività sportiva è interrotta dalle distorsioni recidivanti l’atleta può riprendere la propria attività.


• Piedi– queste complesse strutture articolari sono ricchissime di legamenti e rispondono in modo eccellente alla terapia infiltrativa mirata alle strutture deboli.  Ottimo anche come terapia correttiva del piede associata ad una corretta rieducazione della postura.


• Rachide cervicale – molte persone hanno disturbi del rachide cervicale sia per origini degenerative o post traumatiche senza dimenticare i disturbi legati all’errata postura. Correggendo  le varie cause dell’instabilità di questa importante struttura ricca di legamenti,  si ottengono degli ottimi risultati. Molti pazienti trattati riferiscono di non soffrire  più di cefalea, mialgia, formicolio alle mani, ecc. ed infine non assumono più farmaci per il dolore.


• Gomito  - il disturbo di questa articolazione è spesso una patologia degli sportivi (epicondilite) che diventa un problema cronico in tutti sensi. Lo sportivo a volte abbandona lo sport per inabilità e insuccesso della terapia tradizionale.


• Polso e Mano  - queste articolazioni sono ricchissime di legamenti e tendini che possono diventare dolenti per cause traumatiche anche minime ma anche per fattori non traumatici come nell’artrosi degenerativa. La proloterapia funziona in modo eccellente anche in queste strutture come per esempio nella sindrome del tunnel carpale.


• Spalla – la spalla è un articolazione importante nelle sue strutture muscolo tendine. Quando una di queste strutture va incontro ai processi degenerativi o lesioni muscolo tendinee, la spalla diventa inabile con evidente deficit funzionale.  Spesso vengono prescritti farmaci anti infiammatori senza risolvere la causa del dolore. La proloterapia offre un ottimo trattamento non chirurgico alla spalla. La cuffia dei rotatori è spesso una patologia chirurgica che può essere oggi corretta con la proloterapia, se non ci sono lesioni complete o rotture che necessitano di trattamento chirurgico.


• Anca e Bacino – queste grandi articolazioni sono importanti perché spesso vanno incontro ai processi degenerativi che infine sbilanciano le strutture muscolo-tendineee legamentose di tutto il causando il dolore. Chiaramente anche qui è importante considerare e  correggere la postura. La proloterapia è efficace nel risolvere il quadro doloroso trattando la causa e provocando la autoriparazione.






1 visualizzazione

Rispetto delle linee guida

Il sito rispetta le linee guida nazionali in materia di pubblicità sanitaria, secondo gli artt. 55-56-57 del Codice di Deontologia Medica.

Le informazioni contenute in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo, non promozionale e non sostitutive di una visita medica.

Dott. Giuseppe Ridulfo

Comun. Ordine dei Medici di VR

Prot. 1729 del 07.10.2002

P.IVA 01386850232

C.F RDLGPP50H22F257E