• Black Facebook Icon

Peridurali

Aggiornato il: mar 4

Iniezioni epidurali di steroidi ed anestetico locale per la riabilitazione.

In generale l’infiltrazione di una miscela di anestetico locale e di cortisonico viene usata per fornire al paziente un sollievo dal dolore più acuto che altrimenti andrebbe ad ostacolare una corretta riabilitazione. Non appena i pazienti sentono meno dolore, sono   in grado di riprendere le comuni attività (cosa che in tutti i più moderni protocolli terapeutici viene considerata essenziale) e di incominciare una graduale attività di ricondizionamento fisico che permette di ridurre il numero e l’intensità delle recidive dolorose.

Molte sono le patologie vertebrali che si giovano delle infiltrazioni peridurali; le più frequenti sono la lombalgia e la lombosciatalgia acute, la stenosi del canale midollare, l’ernia del disco, le conseguenze dolorose delle operazioni di asportazione di ernia discale ecc.

Procedura

Ci sono molti studi scientifici che dimostrano i benefici delle iniezioni peridurali per la lombalgia acuta e la sciatica acuta causata da lesioni dei dischi intervertebrali. Lo scopo dell’iniezione è di portare dei farmaci nella parte più interna della schiena dove alcuni tipi delle lesioni più serie che interessano i dischi intervertebrali possono causare una compressione o una irritazione dei nervi che vanno alla schiena o alle gambe nel caso della sciatica. Questi farmaci vanno a bagnare queste strutture con una soluzione diluita di cortisone (Kenacort ®) ed anestetico (Procaina) ottenendo così una riduzione dell’infiammazione, del rigonfiamento e quindi del dolore. L’iniezione viene praticata attraverso l’entrata del canale sacrale a livello dell’osso sacro ed è relativamente facile da eseguire perché nelle vicinanze non ci sono strutture che possono essere danneggiate. La procedura può essere tranquillamente portata a termine in ambulatorio e dopo l’iniezione occorre stare a riposo un paio di ore; l’unica precauzione è di recarsi in ambulatorio accompagnati da un’altra persona in quanto dopo la puntura le gambe potrebbere essere più deboli per un’ora e quindi è consigliabile non guidare. Indicazioni: Nella lombalgia acuta e nella sciatalgia acuta, quando il dolore è così intenso che il paziente non riesce a muoversi dal letto ed è costretto a prendere del cortisone per bocca, la peridurale è l’unica procedura terapeutica risolutiva, in quanto porta il cortisone nella zona infiammata. Effetti collaterali: Nella maggior parte dei casi non si verifica nessun fenomeno importante, ma durante l’esecuzione dell’iniezione si può avvertire un senso di peso in zona lombare e un temporaneo aggravamento del dolore sciatalgico (solo durante l’esecuzione dell’infiltrazione) che scompare subito dopo la fine della infiltrazione. Il giorno dopo ci può essere un arrossamento delle gote (di solito nelle donne) è causato dal cortisonico e scompare nel giro di 24 ore. Il beneficio ed il sollievo dal dolore può comparire subito dopo la fine della procedura ma può anche instaurarsi più gradualmente nel giro di qualche settimana.




9 visualizzazioni

Rispetto delle linee guida

Il sito rispetta le linee guida nazionali in materia di pubblicità sanitaria, secondo gli artt. 55-56-57 del Codice di Deontologia Medica.

Le informazioni contenute in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo, non promozionale e non sostitutive di una visita medica.

Dott. Giuseppe Ridulfo

Comun. Ordine dei Medici di VR

Prot. 1729 del 07.10.2002

P.IVA 01386850232

C.F RDLGPP50H22F257E