top of page

Cosa Succede al Nostro Corpo con l'Età: Scopri perché Perdiamo Flessibilità e Come Contrastarlo!

La perdita di flessibilità con l'avanzare dell'età è un fenomeno comune, spesso attribuito a diversi fattori che influenzano il nostro corpo nel corso degli anni. Uno dei principali contribuenti a questa diminuzione della flessibilità è la ridotta attività fisica, soprattutto l'assenza di esercizi mirati allo stretching e al rafforzamento muscolare.

I cambiamenti nello stile di vita, accompagnati da patologie legate all'età o dalla ricomparsa di malattie pregresse, possono portare a una maggiore sedentarietà o addirittura a periodi di totale inattività fisica.

Questa mancanza di movimento può favorire il restringimento dei muscoli, con conseguente riduzione della flessibilità e limitazioni nel range di movimento delle articolazioni. È importante notare che l'invecchiamento stesso ha un impatto diretto sulle strutture muscolari e articolari. Con il passare degli anni, si verifica una perdita di massa muscolare e una diminuzione della forza. Questo processo porta a un accorciamento dei muscoli, riducendo l'ampiezza del movimento articolare.

Quindi, man mano che invecchiamo e ci muoviamo meno, perdiamo massa muscolare e capacità di movimento. Le articolazioni risentono di queste trasformazioni e il movimento disponibile in esse cambia in base alle richieste poste su di loro. Inoltre, la perdita di massa muscolare contribuisce a rendere le attività quotidiane più difficili, come allacciarsi le scarpe o tagliarsi le unghie dei piedi.



Si crea così un circolo vizioso: meno ci muoviamo, più i muscoli si riducono e le articolazioni si irrigidiscono, il che a sua volta rende più difficile muoversi agevolmente. Altri fattori che possono influenzare la flessibilità con l'avanzare dell'età sono i cambiamenti nella struttura muscolare e articolare dovuti a condizioni come l'artrosi. Questi cambiamenti strutturali o infiammatori possono limitare la capacità dei muscoli di allungarsi in modo passivo, contribuendo ulteriormente alla riduzione della flessibilità.

Un piano di allenamento personalizzato, supervisionato da un fisiatra o uno specialista, potrebbe essere di vitale importanza per mantenere e migliorare la flessibilità e la mobilità articolare nelle persone anziane. Gli esercizi mirati, lo stretching regolare e il rafforzamento muscolare possono contribuire a contrastare gli effetti dell'invecchiamento sul corpo, migliorando la qualità della vita e riducendo il rischio di cadute e lesioni.



Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page