STRETCHING - IMPARIAMO AD ASCOLTARE IL NOSTRO CORPO


Benefici ed errori comuni

Può apparire scontato, ma lo stretching non richiede nessun tipo di strumento.

Questa è una caratteristica importante per un’attività che può essere fatta ovunque e in qualsiasi momento.

Importante da sapere che lo stretching e la respirazione, sono strettamente collegati: durante l’inspirazione il diaframma impara a contrarsi, per poi rilassarsi con l’espirazione.

La diminuzione di dolore, la maggiore elasticità e mobilità completano l’elenco.

C’è però da fare attenzione ad alcuni dettagli che potrebbero provocare disagio dopo la sessione di allenamento.

Prima di tutto, bisogna imparare ad ascoltare il proprio corpo e a non spingersi mai oltre alle proprie possibilità: certo, è normale che un muscolo “tiri” leggermente durante l’esercizio, ma questo non deve mai trasformarsi in dolore, specialmente se si allena “a freddo”. E, soprattutto, se si vuole fare esercizio in presenza di infortuni passati, bisogna necessariamente consultare il proprio medico, che indicherà se e quali esercizi sono i più adatti.

gif

2 visualizzazioni0 commenti